ANDORA FORUM
ENTRA VELOCEMENTE NEL FORUM DI ANDORA
ANDORA FORUM

TUTTO CIO' CHE RIGUARDA LA CITTADINA DI ANDORA


Non sei connesso Connettiti o registrati

Phishing, truffata cittadina andorese sul sito di Poste Italiane

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Exaltorade

avatar
MODERATORE
MODERATORE
da Savonanews.it

In ambito informatico il phishing - "spillaggio (di dati sensibili)", in italiano - è una attività illegale utilizzata per ottenere l'accesso a informazioni personali o riservate con la finalità del furto d'identità mediante l'utilizzo delle comunicazioni elettroniche, soprattutto messaggi di posta elettronica fasulli o messaggi istantanei, ma anche contatti telefonici. Grazie a messaggi che imitano grafico e logo dei siti istituzionali, l'utente è ingannato e portato a rivelare dati personali, come numero di conto corrente, numero di carta di credito, codici di identificazione, ecc.

Una signora andorese ha denunciato ai carabinieri di Andora che dalla sua carta di credito prepagata erano stati prelevate somme di denaro (senza aver mai fatto ne autorizzato tali operazioni) a favore di un’altra carta postepay a lei sconosciuta.

La signora aveva raccontato ai carabinieri che pochi giorni prima aveva ricevuto una e-mail delle “Poste Italiane” con cui le si chiedevano dati sensibili e relativi alle proprie credenziali di accesso internet (al sito “Poste Italiane”), alla quale aveva risposto comunicando i dati richiesti.

Evidentemente era una mail fraudolenta con la quale, attraverso il noto sistema di “phishing”, i malfattori hanno carpito dati sensibili poi utilizzati per accedere – a mezzo internet – all’account di Poste italiane in uso alla querelante.

Il malvivente ha quindi “prosciugato” la carta prepagata della signora, effettuato indebitamente operazioni di ricarica su una carta postepay sconosciuta. I Carabinieri tramite Bancoposta, hanno acquisito i dati relativi alla carta, risultata intestata a I.D.I., cittadino rumeno residente ad Arezzo con molti precedenti per questo tipo di reati e già arrestato in passato anche dalla Polizia Postale (per i reati di truffa ed indebito utilizzo di carte di credito falsificate/alterate).

Il cittadino rumeno è stato quindi denunciato dai carabinieri di Andora alla Procura della Repubblica di Savona.

Visualizza il profilo dell'utente http://www.simolimo.it

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum